Veicoli di cui all’art. 80, comma 3 del codice (revisione 4 anni da immatricolazione e poi 2 anni)
1. Dispositivi di frenatura
1.1. Freno di servizio
1.1.1. Stato meccanico
1.1.2. Efficienza
1.1.3. Equilibratura
1.2. Freno a mano
1.2.1. Stato meccanico
1.2.2. Efficienza
2. Sterzo e volante
2.1. Stato meccanico
2.2. Gioco dello sterzo
2.3. Fissaggio del sistema di sterzo
2.4. Cuscinetti della ruota
3. Visibilità
3.1. Campo di visibilità
3.2. Vetri
3.3. Retrovisore
3.4. Tergicristallo
3.5. Lavavetro
4. Luci, riflettori e circuito elettrico
4.1. Proiettori abbaglianti e anabbaglianti
4.1.1. Stato e funzionamento
4.1.2. Orientamento
4.1.3. Commutazione
4.2. Stato e funzionamento, stato dei vetri protettivi, colore ed efficacia visiva
4.2.1. Luci di posizione
4.2.2. Luci di arresto
4.2.3. Indicatori luminosi di direzione
4.2.4. Proiettori di retromarcia
4.2.5. Proiettori fendinebbia
4.2.6. Dispositivo illuminazione targa
4.2.7. Catarifrangenti
4.2.8. Luci di segnalazione veicolo fermo
5. Assi, ruote, pneumatici e sospensioni
5.1. Assi
5.2. Ruote e pneumatici
5.3. Sospensioni
6. Telaio ed elementi fissati al telaio
6.1. Telaio o cassone ed elementi fissati al telaio
6.1.1. Stato generale
6.1.2. Tubi di scappamento
6.1.3. Serbatoi e tubi per carburante
6.1.4. Supporto della ruota di scorta
6.1.5. Sicurezza del dispositivo di accoppiamento (se del caso)
6.2. Carrozzeria
6.2.1. Stato strutturale
6.2.2. Porte e serrature
7. Altri equipaggiamenti
7.1. Fissaggio del sedile del conducente
7.2. Fissaggio della batteria
7.3. Avvisatore acustico
7.4. Dispositivo plurifunzionale di soccorso
7.5. Triangolo di segnalazione
7.6. Cinture di sicurezza
7.6.1. Sicurezza di montaggio
7.6.2. Stato delle cinture
7.6.3. Funzionamento
8. Effetti nocivi
8.1. Rumori
8.2. Gas di scappamento
10. Identificazione del veicolo
10.1. Targa d’immatricolazione
10.2. Numero del telaio
Veicoli di cui all’art. 80, comma 4 del codice (revisione annuale)
1. Dispositivi di frenatura
1.1. Freno di servizio
1.1.1. Stato meccanico
1.1.2. Efficienza
1.1.3. Equilibratura
1.1.4. Pompa a vuoto e compressore
1.2. Freno di soccorso
1.2.1. Stato meccanico
1.2.2. Efficienza
1.2.3. Equilibratura
1.3. Freno a mano
1.3.1. Stato meccanico
1.3.2. Efficienza
1.4. Freno di rimorchio o di semirimorchio
1.4.1. Stato meccanico – frenatura automatica
1.4.2. Efficienza
2. Sterzo e volante
2.1. Stato meccanico
2.2. Volante dello sterzo
2.3. Gioco dello sterzo
3. Visibilità
3.1. Campo di visibilità
3.2. Vetri
3.3. Retrovisore
3.4. Tergicristallo
3.5. Lavavetro
4. Luci, riflettori e circuito elettrico
4.1. Proiettori abbaglianti e anabbaglianti
4.1.1. Stato e funzionamento
4.1.2. Orientamento
4.1.3. Commutazione
4.1.4. Efficacia visiva
4.2. Luci di posizione e luci d’ingombro
4.2.1. Stato e funzionamento
4.2.2. Colore ed efficacia visiva
4.3. Luci di arresto
4.3.1. Stato e funzionamento
4.3.2. Colore ed efficacia visiva
4.4. Indicatori luminosi di direzione
4.4.1. Stato e funzionamento
4.4.2. Colore ed efficacia visiva
4.4.3. Commutazione
4.4.4. Frequenza di lampeggiamento
4.5. Proiettori fendinebbia anteriori e posteriori
4.5.1. Posizione
4.5.2. Stato e funzionamento
4.5.3. Colore ed efficacia visiva
4.6. Proiettori di retromarcia
4.6.1. Stato e funzionamento
4.6.2. Colore ed efficacia visiva
4.7. Dispositivo di illuminazione della targa posteriore
4.8. Catarifrangenti – Stato e colore
4.9. Spie
4.10. Collegamenti elettrici tra il veicolo trainante e il rimorchio o il semirimorchio
4.11. Circuito elettrico
5. Assi, ruote, pneumatici e sospensioni
5.1. Assi
5.2. Ruote e pneumatici
5.3. Sospensioni
6. Telaio ed elementi fissati al telaio
6.1. Telaio o cassone ed elementi fissati al telaio
6.1.1. Stato generale
6.1.2. Tubi di scappamento
6.1.3. Serbatoi e tubi per carburante
6.1.4. Caratteristiche geometriche e stato del dispositivo posteriore di protezione autocarri
6.1.5. Supporto della ruota di scorta
6.1.6. Dispositivo di accoppiamento dei veicoli trainanti, dei rimorchi, dei semirimorchi
6.2. Cabina e carrozzeria
6.2.1. Stato generale
6.2.2. Fissaggio
6.2.3. Porte e serrature
6.2.4. Pavimento
6.2.5. Sedile del conducente
6.2.6. Predellini
7. Altri equipaggiamenti
7.1. Cinture di sicurezza
7.2. Estintori
7.3. Serrature e dispositivi antifurto
7.4. Dispositivo plurifunzionale di soccorso
7.5. Triangolo di segnalazione
7.6. Cassetta di pronto soccorso
7.7. Pannelli flurorifrangenti posteriori
7.8. Cuneo (i) fermaruota
7.9. Avvisatore acustico
7.10. Tachimetro
7.11. Tachigrafo (presenza e sigillatura)
8. Effetti nocivi
8.1. Rumori
8.2. Gas di scappamento
8.3. Eliminazione dei disturbi radio
9. Controlli supplementari per i veicoli adibiti al trasporto pubblico di persone
9.1. Uscita(e) di sicurezza (compresi i martelli per infrangere i cristalli), targhette indicatrici della(e) uscita(e) di sicurezza
9.2. Riscaldamento
9.3. Sistema di aerazione
9.4. Disposizione dei sedili
9.5. Illuminazione interna
10. Identificazione del veicolo
10.1. Targa d’immatricolazione
10.2. Numero del telaio

Chiunque circoli con un veicolo che non sia stato presentato alla prescritta revisione, infatti, è soggetto a tolleranza zero in materia e quindi alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 169 a euro 679. Tale sanzione è raddoppiabile in caso di revisione omessa per più di una volta in relazione alle cadenze previste dalle disposizioni vigenti. L’organo accertatore annota sul documento di circolazione che il veicolo è sospeso dalla circolazione fino quando verrà effettuata la revisione.

Le conseguenze per mancata revisione.

È consentita la circolazione dell’auto o moto al solo fine di recarsi presso uno dei centri competenti designati nel giorno in cui è previsto l’appuntamento.

Al di fuori di tali ipotesi, se la revisione auto ha conferito lo status di “Sospeso” al veicolo (che viene segnalato con un’etichetta adesiva sul libretto di circolazione) e si circola ugualmente, l’automobilista pagherà una multa compresa tra 1.957 e 7.953 euro. All’accertamento della suddetta violazione anche durante il periodo precedente, ne consegue anche la sanzione amministrativa accessoria del fermo amministrativo del veicolo per novanta giorni, secondo le disposizioni del capo I, sezione II, del titolo VI. In caso di reiterazione delle violazioni, si applica la sanzione accessoria della confisca amministrativa del veicolo.

Inoltre, chiunque presenti agli organi competenti una falsa dichiarazione di revisione auto è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 419 a euro 1.682 e il ritiro della carta di circolazione.

Revisione 4 anni da immatricolazione e poi 2 anni
Veicoli di cui all’art. 80, comma 3 del codice (revisione 4 anni da immatricolazione e poi 2 anni)
1. Dispositivi di frenatura
1.1. Freno di servizio
1.1.1. Stato meccanico
1.1.2. Efficienza
1.1.3. Equilibratura
1.2. Freno a mano
1.2.1. Stato meccanico
1.2.2. Efficienza
2. Sterzo e volante
2.1. Stato meccanico
2.2. Gioco dello sterzo
2.3. Fissaggio del sistema di sterzo
2.4. Cuscinetti della ruota
3. Visibilità
3.1. Campo di visibilità
3.2. Vetri
3.3. Retrovisore
3.4. Tergicristallo
3.5. Lavavetro
4. Luci, riflettori e circuito elettrico
4.1. Proiettori abbaglianti e anabbaglianti
4.1.1. Stato e funzionamento
4.1.2. Orientamento
4.1.3. Commutazione
4.2. Stato e funzionamento, stato dei vetri protettivi, colore ed efficacia visiva
4.2.1. Luci di posizione
4.2.2. Luci di arresto
4.2.3. Indicatori luminosi di direzione
4.2.4. Proiettori di retromarcia
4.2.5. Proiettori fendinebbia
4.2.6. Dispositivo illuminazione targa
4.2.7. Catarifrangenti
4.2.8. Luci di segnalazione veicolo fermo
5. Assi, ruote, pneumatici e sospensioni
5.1. Assi
5.2. Ruote e pneumatici
5.3. Sospensioni
6. Telaio ed elementi fissati al telaio
6.1. Telaio o cassone ed elementi fissati al telaio
6.1.1. Stato generale
6.1.2. Tubi di scappamento
6.1.3. Serbatoi e tubi per carburante
6.1.4. Supporto della ruota di scorta
6.1.5. Sicurezza del dispositivo di accoppiamento (se del caso)
6.2. Carrozzeria
6.2.1. Stato strutturale
6.2.2. Porte e serrature
7. Altri equipaggiamenti
7.1. Fissaggio del sedile del conducente
7.2. Fissaggio della batteria
7.3. Avvisatore acustico
7.4. Dispositivo plurifunzionale di soccorso
7.5. Triangolo di segnalazione
7.6. Cinture di sicurezza
7.6.1. Sicurezza di montaggio
7.6.2. Stato delle cinture
7.6.3. Funzionamento
8. Effetti nocivi
8.1. Rumori
8.2. Gas di scappamento
10. Identificazione del veicolo
10.1. Targa d’immatricolazione
10.2. Numero del telaio
Revisione annuale
Veicoli di cui all’art. 80, comma 4 del codice (revisione annuale)
1. Dispositivi di frenatura
1.1. Freno di servizio
1.1.1. Stato meccanico
1.1.2. Efficienza
1.1.3. Equilibratura
1.1.4. Pompa a vuoto e compressore
1.2. Freno di soccorso
1.2.1. Stato meccanico
1.2.2. Efficienza
1.2.3. Equilibratura
1.3. Freno a mano
1.3.1. Stato meccanico
1.3.2. Efficienza
1.4. Freno di rimorchio o di semirimorchio
1.4.1. Stato meccanico – frenatura automatica
1.4.2. Efficienza
2. Sterzo e volante
2.1. Stato meccanico
2.2. Volante dello sterzo
2.3. Gioco dello sterzo
3. Visibilità
3.1. Campo di visibilità
3.2. Vetri
3.3. Retrovisore
3.4. Tergicristallo
3.5. Lavavetro
4. Luci, riflettori e circuito elettrico
4.1. Proiettori abbaglianti e anabbaglianti
4.1.1. Stato e funzionamento
4.1.2. Orientamento
4.1.3. Commutazione
4.1.4. Efficacia visiva
4.2. Luci di posizione e luci d’ingombro
4.2.1. Stato e funzionamento
4.2.2. Colore ed efficacia visiva
4.3. Luci di arresto
4.3.1. Stato e funzionamento
4.3.2. Colore ed efficacia visiva
4.4. Indicatori luminosi di direzione
4.4.1. Stato e funzionamento
4.4.2. Colore ed efficacia visiva
4.4.3. Commutazione
4.4.4. Frequenza di lampeggiamento
4.5. Proiettori fendinebbia anteriori e posteriori
4.5.1. Posizione
4.5.2. Stato e funzionamento
4.5.3. Colore ed efficacia visiva
4.6. Proiettori di retromarcia
4.6.1. Stato e funzionamento
4.6.2. Colore ed efficacia visiva
4.7. Dispositivo di illuminazione della targa posteriore
4.8. Catarifrangenti – Stato e colore
4.9. Spie
4.10. Collegamenti elettrici tra il veicolo trainante e il rimorchio o il semirimorchio
4.11. Circuito elettrico
5. Assi, ruote, pneumatici e sospensioni
5.1. Assi
5.2. Ruote e pneumatici
5.3. Sospensioni
6. Telaio ed elementi fissati al telaio
6.1. Telaio o cassone ed elementi fissati al telaio
6.1.1. Stato generale
6.1.2. Tubi di scappamento
6.1.3. Serbatoi e tubi per carburante
6.1.4. Caratteristiche geometriche e stato del dispositivo posteriore di protezione autocarri
6.1.5. Supporto della ruota di scorta
6.1.6. Dispositivo di accoppiamento dei veicoli trainanti, dei rimorchi, dei semirimorchi
6.2. Cabina e carrozzeria
6.2.1. Stato generale
6.2.2. Fissaggio
6.2.3. Porte e serrature
6.2.4. Pavimento
6.2.5. Sedile del conducente
6.2.6. Predellini
7. Altri equipaggiamenti
7.1. Cinture di sicurezza
7.2. Estintori
7.3. Serrature e dispositivi antifurto
7.4. Dispositivo plurifunzionale di soccorso
7.5. Triangolo di segnalazione
7.6. Cassetta di pronto soccorso
7.7. Pannelli flurorifrangenti posteriori
7.8. Cuneo (i) fermaruota
7.9. Avvisatore acustico
7.10. Tachimetro
7.11. Tachigrafo (presenza e sigillatura)
8. Effetti nocivi
8.1. Rumori
8.2. Gas di scappamento
8.3. Eliminazione dei disturbi radio
9. Controlli supplementari per i veicoli adibiti al trasporto pubblico di persone
9.1. Uscita(e) di sicurezza (compresi i martelli per infrangere i cristalli), targhette indicatrici della(e) uscita(e) di sicurezza
9.2. Riscaldamento
9.3. Sistema di aerazione
9.4. Disposizione dei sedili
9.5. Illuminazione interna
10. Identificazione del veicolo
10.1. Targa d’immatricolazione
10.2. Numero del telaio
Sanzioni

Chiunque circoli con un veicolo che non sia stato presentato alla prescritta revisione, infatti, è soggetto a tolleranza zero in materia e quindi alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 169 a euro 679. Tale sanzione è raddoppiabile in caso di revisione omessa per più di una volta in relazione alle cadenze previste dalle disposizioni vigenti. L’organo accertatore annota sul documento di circolazione che il veicolo è sospeso dalla circolazione fino quando verrà effettuata la revisione.

Le conseguenze per mancata revisione.

È consentita la circolazione dell’auto o moto al solo fine di recarsi presso uno dei centri competenti designati nel giorno in cui è previsto l’appuntamento.

Al di fuori di tali ipotesi, se la revisione auto ha conferito lo status di “Sospeso” al veicolo (che viene segnalato con un’etichetta adesiva sul libretto di circolazione) e si circola ugualmente, l’automobilista pagherà una multa compresa tra 1.957 e 7.953 euro. All’accertamento della suddetta violazione anche durante il periodo precedente, ne consegue anche la sanzione amministrativa accessoria del fermo amministrativo del veicolo per novanta giorni, secondo le disposizioni del capo I, sezione II, del titolo VI. In caso di reiterazione delle violazioni, si applica la sanzione accessoria della confisca amministrativa del veicolo.

Inoltre, chiunque presenti agli organi competenti una falsa dichiarazione di revisione auto è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 419 a euro 1.682 e il ritiro della carta di circolazione.